Per la Cassazione i pianerottoli, destinati all'uso di un numero indeterminato di soggetti, non costituiscono luoghi ove si esplica la vita privata dell'individuo

Con la sentenza n. 38230 del 2018 la Corte di Cassazione ha affermato che: “le scale di un condominio e i pianerottoli delle scale condominiali non assolvono alla funzione di consentire l’esplicazione della vita privata al riparo da sguardi indiscreti perché sono in realtà destinati all’uso di un numero indeterminati di soggetti”.

Qualificato pertanto il pianerottolo luogo pubblico, le riprese video effettuate sullo stesso sono lecite e utilizzabili in sede giudiziaria.